.

GLI APPALTI PUBBLICI NELLA GIURISPRUDENZA

 

space

.

space

Benvenuti

In questo sito troverete tutti gli strumenti normativi comunitari, nazionali e regionali di vostro interesse annotati con la giurisprudenza e con le principali pronunce dell’Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici.

Lo studio legale Antonio Sette, in collaborazione con Wego società di consulenza organizzativa e sviluppo software per le PA e le Imprese, ha realizzato JurisAppalti.

Allo scopo di fornirvi uno strumento utile e rapido, nel nostro sito troverete, oltre ai testi normativi e regolamentari comunitari, nazionali e regionali, tutte le massime di giurisprudenza suddivise articolo per articolo e ulteriormente suddivise per argomento con una classificazione il più possibile dettagliata, al fine di favorire una ricerca mirata rispetto alle vostre esigenze; a tale classificazione si aggiunge, inoltre, quella per anno e autorità emittente in modo da consentire ricerche impostate per i parametri che più appariranno utili rispetto all’obiettivo.

Abbiamo l’ambizione di divenire un vostro affidabile partner professionale anche perché il sito è curato da persone che quotidianamente, per ragioni di lavoro, si occupano di appalti e contratti pubblici con ruoli operativi diversi.

Il gruppo è coordinato e diretto dall’Avvocato Antonio Sette del Foro di Udine che ringrazia coloro che hanno contribuito alla nascita e allo sviluppo del progetto, coloro che contribuiranno ad arricchirlo e coloro che, servendosene, ci daranno dimensione di aver lavorato e di lavorare per rendere un servizio utile.

ultimi aggiornamenti

EMITTENTE

CONSIGLIO DI STATO - SEZ.VI

DATA

29/04/2013

RIFERIMENTI

Dlgs 163/2006 art. 57

affidamento cooperative sociali legge 381/91

L´art. 5 della legge n.381/91 consente all´amministrazione, quando ricorrono le condizioni specificamente indicate, di affidare direttamente alle predette cooperative sociali appalti di fornitura di beni e servizi pubblici. Tale tipologia di appalti presuppone, in coerenza con la causa del contratto, che la relativa prestazione sia rivolta all´amministrazione per soddisfare una sua specifica esigenza al fine di ottenere, quale corrispettivo, il pagamento di una determinata somma. È bene aggiungere che la norma in esame, derogando ai principi generali di tutela della concorrenza che presiedono alla svolgimento delle procedure di gara, ha valenza eccezionale ed in quanto tale deve essere interpretata in maniera restrittiva. Ne consegue che non è possibile fare rientrare nel suo campo di applicazione contratti diversi da quelli specificamente indicati.

la visualizzazione del testo completo della sentenza
è riservata agli utenti registrati


EMITTENTE

CONSIGLIO DI STATO - SEZ.VI

DATA

29/04/2013

RIFERIMENTI

Dlgs 163/2006 art. 57

affidamento cooperative sociali legge 381/91

L´utilizzo del campo sportivo comunale (anche per lo svolgimento di una manifestazione fieristica) integra la fattispecie della concessione di bene pubblico, con la conseguenza che, in attuazione dei principi generali posti a tutela della concorrenza, devono essere seguite procedure di garanzia per la scelta del concessionario. L´attività di gestione di una manifestazione fieristica su un campo sportivo comunale – implicando la gestione di un bene pubblico e lo svolgimento di una attività rivolta ai cittadini e non all´amministrazione – non rientra nell´ambito di applicazione dell´art. 5 della legge n.381 del 1991, con la conseguenza che la scelta del gestore deve avvenire nel rispetto delle procedure amministrative poste a tutela della concorrenza.

la visualizzazione del testo completo della sentenza
è riservata agli utenti registrati


EMITTENTE

TAR LAZIO ROMA - SEZ.III

DATA

24/04/2013

RIFERIMENTI

Dlgs 163/2006 art. 57

Casistica - Ragioni di natura tecnica

La procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara riveste carattere di eccezionalità rispetto all´obbligo delle amministrazioni aggiudicatrici di individuare il loro contraente attraverso il confronto concorrenziale, tanto che la scelta di tale modalità richiede un particolare rigore nella individuazione dei presupposti giustificativi, da interpretarsi restrittivamente, ed è onere dell´amministrazione committente dimostrarne l´effettiva esistenza. La giurisprudenza, proprio con riferimento all´ipotesi in cui la scelta della procedura negoziata sia effettuata per "ragioni di natura tecnica" le quali presuppongono l´esistenza di una sola impresa in grado di eseguire la prestazione oggetto del contratto, ha anche ritenuto che l´accertamento di tale condizione debba avvenire in via preventiva attraverso una puntuale indagine conoscitiva, da effettuarsi anche in ambito europeo.

la visualizzazione del testo completo della sentenza
è riservata agli utenti registrati


EMITTENTE

TAR LAZIO ROMA - SEZ.III

DATA

24/04/2013

RIFERIMENTI

Dlgs 163/2006 art. 57

Casistica - Ragioni di natura tecnica

Deve considerarsi illegittima una procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara per "ragioni di natura tecnica" nel caso in cui non risulta essere stata compiuta alcuna indagine di mercato ex ante (specie nel caso in cui un operatore del settore abbia manifestato il proprio interesse alla fornitura), la quale presuppone quanto meno il contattare un certo numero di operatori del mercato al fine di acquisire elementi in ordine alla possibilità di acquisire il bene di cui necessita la stazione appaltante.

la visualizzazione del testo completo della sentenza
è riservata agli utenti registrati


EMITTENTE

CONSIGLIO DI STATO - SEZ.III - ORDINANZA

DATA

23/04/2013

RIFERIMENTI

Dlgs 163/2006 art. 38

Casistica - Violazioni in materia contributivo/previdenziale

Non vi sono norme primarie che prescrivano che il DURC per la partecipazione alle gare di appalto debba riferirsi alla specifica gara di appalto, mentre le disposizioni contenute in circolari (come, ad esempio, nella circolare INAIL 5 febbraio 2008, n.7; ma si veda anche la circolare del Ministero del lavoro 8 ottobre 2010, n.35, e la circolare INPS 17 novembre 2010, n.145) non appaiono rilevanti, non potendo essere considerate rilevanti le circolari che risultino contra legem.

la visualizzazione del testo completo della sentenza
è riservata agli utenti registrati

space

.

accesso al sistema

UTENTE

PASSWORD

ENTRA

registrazione di prova

per consentirvi di apprezzare le utilità della nostra banca dati vi offriamo la possibilità di utilizzarla gratuitamente per un periodo di dieci giorni

registrazione

Tutti i diritti relativi alle massime pubblicate in questo sito sono dei rispettivi autori, salvo che non costituiscano pedissequo estratto della sentenza da cui sono tratte.
Le massime e la loro classificazione sono soggette alla tutela del diritto d'autore.
La riproduzione totale o parziale dei documenti pubblicati effettuata da parte di terzi con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto idoneo alla riproduzione e trasmissione non è consentita senza il consenso scritto dell'autore.
Eventuali abusi saranno perseguiti.
Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della legge 633/1941.
Wego si riserva il diritto di sospendere immediatamente l'abbonamento ritenuto fonte dell'illecito approvvigionamento.

space

.

credits

.

.

.